Relazioni d’amore: come distinguere quelle sane da quelle malate

L’amore non si misura dalla durata o dalla quantità, ma dalla qualità della presenza e dall’autenticità dei sentimenti.

La relazione è uno strumento di primaria importanza nella nostra vita, e serve a ognuno di noi per conoscersi. E’ importante sapere che al mondo c’è qualcuno che ci ama e su cui possiamo contare. In una relazione d’amore cerchiamo intimità, passione, progettualità, serenità. Eppure molto spesso diventa difficile riuscire a stare bene nella relazione. Perchè? Il problema di fondo è che molto spesso l’amore poggia su premesse e aspettative che generano distorsioni.

Uno degli errori più comuni è quello di credere che per essere davvero profondo un sentimento debba mantenersi identico nel tempo, attimo per attimo. I sentimenti non sono immutabili, come noi vorremmo: anche l’affetto più profondo contempla momenti di freddezza, di insofferenza, di rabbia. Tutto nel tempo si modifica, e anche l’amore, cambia nel tempo, assumendo sfumature diverse.

Gli affetti possono essere una grande risorsa, un bene prezioso in cui investire, molto spesso però si trasformano in legami obbligatori, che invece di liberarci ci ingabbiano. Quali sono i segnali che ci avvertono di amare o di essere amati in maniera poco sana? Ci sentiamo a disagio, sotto pressione, o spinti istintivamente più alla fuga che al contatto.

Ecco alcune caratteritische di forme di amore poco sane.

Amore come dovere
Amare qualcuno ci fa sentire in diritto di ottenere da lui qualcosa in cambio. Chi riceve questa forma d’amore si sente, come se avesse nei confronti di chi lo ama un debito inestinguibile.
Frase killer:Dopo tutto quello che ho fatto per te, è il minimo che puoi fare”.

Amore come ricatto
Non si può imporre nulla all’altro, è leggittimo chiedere ciò di cui si ha bisogno, ma nel farlo dobbiamo anche saper accettare un rifiuto. Cercare di instillare nella persona il senso di colpa solo perchè in quel momento non può darci quello di cui abbiamo davvero bisogno può trasformarsi in manipolazione.
Frase killer:Se mi vuoi bene allora devi…”

Amore come dedizione assoluta
E’ normale esserci quando la persona che amiamo ha bisogno di noi, quello che invece non è sano è costruire la nostra via attorno ai suoi bisogni. Nessuno che ci ami può chiederci di rinunciare alla nostra autonomia o crescita personale per stargli accanto.
Frase killer: “Non posso abbandonarlo, ha bisogno di me”

Amore come dipendenza
Ho bisogno di te perchè ti amo e non ti amo perchè ho bisogno di te”, afferma Fromm in una sua memorabile citazione. L’amore non va scambiato con il bisogno, quando è simbiotico diventa limitante, e mantiene una condizione di immaturità e di insicurezza cronica. L’individuo dipendente evita ad ogni costo il cambiamento perchè questo potrebbe mettere a rischio il rapporto, rinunciando così ad ogni interesse e crescita personale, spesso anche professionale, sacrificandosi per il bene dell’altro.
Frase killer: “Sei tutto quello che ho nella vita”

Ti sei riconosciuto in una di queste modalità d’amare? Ricorda che l’amore sano non richiede contropartite, si nutre di gesti, non di parole e soprattutto cresce nella reciproca libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *